VIOLINI STORICI
il "Guarneri del Gesù"




Atti del Convegno Internazionale di Liuteria. Recupero e conservazione del violino Guarneri ‘del Gesù’ (1743) detto ‘Cannone’, Giovedì 14 Ottobre 2004, Genova – Civica Biblioteca Berio     - Introduzione di Anna Castellano
    - Il recupero storico del Cannone di Alberto Giordano, Bruce Carlson e Pio Montanari
    - La figura storica di Giuseppe Guarneri 'del Gesù' di Carlo Chiesa
    - Il Cannone di Paganini: il più famoso violino al mondo di John Dilworth
    - L'intervento sul 'Cannone': le ragioni storiche e tecniche di Alberto Giordano
    - L'intervento sul 'Cannone' di Bruce Carlson
    - Gli archi di Niccolò Paganini di Pierre Guillaume
    - Conservazione e ri-uso: il controllo dello stato di salute del 'Cannone' di Gabriele
      Rossi-Rognoni
    - Conservazione e ri-uso: il controllo dello stato di salute del 'Cannone' di Marco Fioravanti
    - Genova ai tempi di Paganini di Maria Rosa Moretti
    - Le corde di Paganini di Philippe Borer
    - Testimonianze dei violinisti di Salvatore Accardo, Massimo Quarta, Mario Trabucco
    - Domande del pubblico
    - Una conclusione? di Carlo Chiesa


Introduzione /Prefazione
Il 2004 è stato per Genova, Capitale Europea della Cultura un anno ricco di eventi e manifestazioni culturali, focalizzato principalmente sui punti di forza della città; a livello culturale uno di questi è senz'altro Paganini. È per me dunque motivo di soddisfazione aver legato al nome di Paganini una serie coordinata di eventi ed iniziative culturali: un concorso di violino, il 'Premio Paganini' che ha celebrato il suo 50º anniversario nel 2004 e il Festival 'Paganiniana', volto a valorizzare giovani talenti, ad offrire una rassegna di nomi prestigiosi del panorama musicale internazionale e ad approfondire i temi paganiniani.
Nell'ambito della edizione 2004 della 'Paganiniana' un particolare spazio è stato quindi dato allo studio della figura del geniale musicista e al mondo della liuteria. La città di Genova infatti custodisce il violino realizzato da Guarneri 'del Gesù' nel 1743 e appartenuto a Paganini. Il team di esperti, a cui è affidata attualmente la conservazione di questo strumento, ha lavorato per presentare una nuova immagine del 'Cannone' più fedele alla sua illustre storia. La scelta effettuata è stata quella di riportare all'antico splendore il violino di Paganini, patrimonio della nostra città e simbolo di innovazione nel rispetto della tradizione.
Questo intervento è il risultato di uno studio approfondito che ha riunito i maggiori esperti nel campo a livello internazionale, alcuni dei quali qui presenti, ed ha avuto il pieno appoggio della Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Demoetnoantropologico della Liguria.
È soprattutto il frutto di un armonioso lavoro di squadra, a cominciare dal liutaio conservatore Bruce Carlson, assistito per le ricerche e durante le operazioni di restauro da Alberto Giordano e Pio Montanari e, per la verifica, dal violinista curatore Mario Trabucco.
Il 'Cannone' così 'recuperato' è esposto nella rinnovata Sala Paganiniana all'interno della sede del Comune di Genova a Palazzo Tursi, parte dei Musei di Strada Nuova. Nella Sala si trovano anche alcuni cimeli paganinani di notevole interesse storico ed il violino 'Vuillaume', che lo stesso Paganini diede al suo allievo prediletto, Camillo Sivori.
Il pubblico di visitatori può così ammirare il violino che, per scelta conservativa, viene esposto nella sua rinnovata veste il più possibile fedele alle condizioni in cui è stato consegnato alla Città di Genova nel 1851.

Anna Castellano
Assessore alla Comunicazione e Promozione della Città di Genova




Scarica gli atti del convegno di formato pdf

È possibile richiedere copia cartacea degli atti del convegno inviando una e-mail al seguente indirizzo violinopaganini@comune.genova.it